19 Marzo

Penso.
Che se lui fosse ancora qui, mi starebbe aiutando, staremmo collaborando sul lavoro.
Se fosse qui, avrebbe steso in due secondi le persone che mi stanno facendo star male.
Se fosse qui, adesso starebbe confabulando con i suoi nipoti su come divertirsi domani.
O forse no.
Forse se ne sarebbe comunque andato, allontanandosi dalla sua famiglia.
Ma a me piace pensare che se avessimo avuto più tempo avremmo potuto sanare tutto, avremmo potuto sistemare le crepe come il Kintsugi, aggiungendo oro puro per rendere ancora più prezioso un rapporto che era tutto.
Tutto che diventa il nulla, il vuoto.
E a distanza di 13 anni anzichè migliorare il dolore peggiora.
Buona festa papà.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi