A week like this

Mi son presa una settimana di vacanza dal blog.
Mi ero resa conto che mi veniva da pensare “in post” su quello che mi capitava, che vedevo in giro, anche quando ero in macchina e incrociavo un tipo strano pensavo a che immagine mettere nel post in cui ne avrei parlato.
Ecco, un semplice caso di indigestione da web, tutto lì.
Quindi un po’ di giorni a giocare con il popino, giretti qua e là, capatina in terra natia dove Alexander si è sbafato mezza costata di cavallo con polenta bianca (el gà anca dito: vegan va in mona che mi magno a carnassa).
Son guarita si, si!
E per provarvelo, vi racconto cosa ho sognato stanotte.

Rincasavo, e non trovavo Tony, che doveva già esser tornato dal lavoro.
Un biglietto: Son fuori con Mitì smily
Ma… fuori? La sera? Con Mitì? smily
Incasso il colpo. Chiedo alla babysitter se mi tiene il piccolo, che ho voglia di non pensare al marito che fa bagordi con la Placida, e chiamo un mio amico.
Mi ritrovo fuori a gozzovigliare con Trentamarlboro, che si dimostra fin troppo gioviale smily
Così ci ritrovavamo nello stesso locale.
Un internet point.
E scrivevamo un post a otto mani… smily

Mi lasciiiiiiiiiiiii!
Non la voglio quella camicina lì che si chiude sulla schiena!!!!!!!!!!
Non ci salgo sulla macchina con le lucine!!!!!!!!!!
Aiutooooooooooooooooooooooooo
smily

12 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi