Cat Solìs

Desperate Housewives mi deve aver contagiato più del dovuto, ma forse son sempre stata così…
Ieri per me è stata una giornata pesantissima, Alexander mi ha tirato pazza, al punto da svegliarmi persino alle tre di notte per giocare con lui con il pc (adora ascoltare musica seduto sulle mie gambe guardando gli effetti grafici di Windows Media Player). Anche Tony ha sentenziato che non poteva essere un modo per andare avanti.
Oggi ho deciso di lasciarlo un paio d’ore con la Tata e di andare a fare shopping. La mia nuova valvola di sfogo smily
Così, stamattina sul patio, tra i raggi tiepidi mattutini, ho fatto una piacevole telefonata con l’amico giardinauta virtuale come me, sorseggiato un triplo caffè e fatto stretching (lo yoga non mi ha conquistata).
Ho preso la mia brumbrum e mi son girata TUTTI i negozi del centro commerciale, comprando un sacco di cosine carine, complici i saldi smily
Le ciabattine nuove per il mio piccolo piovrino, un telefono a forma di mucca che invece di suonare muggisce per la cucina e i cuscini “materassati” di raso bordeaux per la panca in cotto della sala. Ho persino fatto fare al BricoCenter le mensole degli armadi che i traslocatori mi hanno perso.
Ecco, oggi sono decisamente di ottimo umore, quasi rinata. Stare fissa in casa non fa per me.
Decisamente mi mancano due cose: far crescere il pizzetto a mio marito e trovarmi un giardiniere gnocco sui vent’anni smily

16 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi