E’ arrivata la vigilia…


E sono sempre piu’ confusa…sob…Incasinata, affascinata, arroccata sulle mie posizioni eppur protesa verso nuove sensazioni. Triste e felice allo stesso tempo. In fase stanziale e letargica e nonostante tutto propensa ad una frenetica attivita’ nomade, vorrei restare qui a pensare e allo stesso tempo essere altrove, in posti ben precisi chiaramente, non ovunque. Motivi gravi mi tengono inchiodata qui, e le remore mi impediscono di muovere passi che potrebbero essere troppo grandi per le mie gambe. Nuvole che si addensano, squarci di sole che le trafiggono, ma le nubi tornano ed il sole dovrebbe essere piu’ forte e deciso, quasi equatoriale, scottante, accecante, sconvolgente. Ma non e’ periodo, l’astro e’ timidamente affacciato sul mio cielo. Ho voglia di stendermi sotto i caldi raggi, di bruciarmi, farmi curare le ferite, abbronzarmi di gioia e risplendere di luce propria. Ma a Natale si sa, c’e’ la neve in Italia….quindi, che si fa?

Written by:

Mamma, webmaster, grafica, drogata di motori e felide bastarda.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.