Masquerade

Mi hanno sempre detto che l’autismo inficia le relazioni umane. Ed è vero.
Ma mi avevano anche detto che il contatto oculare non avviene quasi mai, è raro e discontinuo. Che le emozioni espresse dalla mimica facciale non vengono capite, vengono fraintese.
Che le diversità nei visi spesso spaventano…

Domenica giocavo con Alexander, e gli ho fatto vedere MSQRD, una app che cambia il tuo volto nel telefonino con fisionomie diverse, animali, zombie, cose strane. Volevo testare se capiva, se reagiva. Ed ero preparata al peggio.

Beh, ho dovuto accompagnarlo al bagno di corsa, tanto abbiamo riso a vederci a turno con la faccia da scimmione, o quella da zombie a cui corrispondeva la sua preoccupata, raggiungendo il culmine all’effetto di scambio della mia faccia con la sua.

Io non so quale futuro ci aspetta, non so che progressi o che cambiamenti aspettarmi da mio figlio. Di una cosa sono certa, riesce ogni volta a stupirmi per la sua sensibilità e per la sua voglia di interagire con il mondo esterno nonostante una disabilità che gli sega le gambe in continuazione. Sei meraviglioso figlio mio, e la mia speranza non verrà mai meno sinchè ho capacità di respirare. Soprattutto quando possiamo ridere insieme così tanto, fregandocene di tristezza e malattie.

Written by:

Mamma, webmaster, grafica, drogata di motori e felide bastarda.

One Comment

  1. Krash
    31 marzo 2016
    Reply

    Stavamo piangendo tutti dal ridere :-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *