Perchè io sono fortunata #2

Non ci speravo, onestamente, ma ieri ho avuto la conferma che per il posto liberatosi, e i progressi fatti da mio figlio, entro di diritto nel programma di riabilitazione in day hospital.
Questo significa che Alexander finirà la scuola materna alla una, per poi passare il pomeriggio dalle 13.30 alle 18 in una miniclasse di 6 al centro dove farà terapia, tutti i giorni, seguito da psicomotriciste, educatrici, neuropsichiatri e terapeuti con decenni di esperienza.
Devo davvero molto alla dottoressa Gerardo e a tutto il suo staff. Ha fatto e continua a fare miracoli per Alexander, attenta ad ogni segnale e ad ogni progresso, rispettandolo in maniera materna.
Non dite sempre male delle ASL, delle strutture riconosciute, non è tutto trascurato, menefreghista, ci sono anche dei posti dove lavorano brave persone, che si dedicano ai Vostri figli, li seguono, li aiutano, li accompagnano in un percorso.
E, sì, rinnovo la cosa, sono fortunata ad aver trovato un posto così :)

Written by:

Mamma, webmaster, grafica, drogata di motori e felide bastarda.

10 Comments

  1. 28 gennaio 2009
    Reply

    Bene!
    (Ieri pomeriggio ero dalla parrucchiera, e le ho scippato il numero di “Tu” del 27 gennaio 2009 perché a pagina 31 ci sei tu con in braccio il mio Cucciolo biondo, e relativo articolo. :-)*

  2. Luna
    28 gennaio 2009
    Reply

    Felicissima per questa bella notizia (e anche di sapere che a questo modo c’è anche chi ama e fa bene il suo mestiere)

  3. Black Cat
    28 gennaio 2009
    Reply

    Oh, Mitì, io me lo sono persa, comunque ho chiesto l’arretrato :)
    Luna, grazie. Io ultimamente sono più fiduciosa nelle istituzioni :)

  4. 28 gennaio 2009
    Reply

    Great! Congratulation!!!!

    Io non dico “sempre” male della ASL, però a volte se non ci stai dietro a pizzicare il posteriore, campa cavallo.

    L’anno scorso, mio figlio di 2mesi perdeva globuli rossi a vista d’occhio. Trasfuso una volta per il rotto della cuffia. Continuava a perdere emoglobina… ma:
    1. Unua volta ci hanno fatto fare due volte il prelievo perchè l’ambulanza ci aveva messo 2ore per fare 5 km e il sangue si era coagulato!!!!! Parliamo di un bimbo di 2 mesi…. un secondo prelievo ad un anemico non è roba da poco.
    2. In un esame ci hanno dato valori in norma mandandoci a casa, ma i valori erano all’orlo di una seconda trasfusione. Solo grazie al nostro insistere (visto il colorito cadaverico ma secondo la dottoressa era la carnagione chiara!!!!) e alla scrupolosità di una giovane dottoressa che ci prese a cuore, abbiamo fatto un altro prelievo (l’ennesimo) verficando la criticità della situazione.

    Certo… sono casi isolati… certo….

    P.S.: Regalato a natale all’ospedale pediatrico un tavolino per disegnare, e sparito dopo 2 giorni (no comment!)

  5. 28 gennaio 2009
    Reply

    Oh, che bella notizia. Comunque hai ragione, stesso titolo senza nemmeno farlo apposta. Telepatia!

  6. 28 gennaio 2009
    Reply

    Tra le tante operazioni che ha subito mia mamma ne ho visti di tutti i colori. Ma ho anche visto infermieri che mi aiutavano a sistemare sedie e tavoli per improvvisare un cineforum per i pazienti. A volte e’ fortuna, a volte dipende anche come ci si pone…

    In bocca al lupo a te e ai tuoi cuccioli!
    Nina

  7. 29 gennaio 2009
    Reply

    Sono veramente contenta!!!! In bocca al lupo al piccolo angelo biondo!

  8. Daniele
    29 gennaio 2009
    Reply

    Il problema non è tanto il pubblico, quanto le persone incompetenti, svogliate e maleducate cui viene permesso di lavorare a contatto con il pubblico. E questo sia per quanto riguarda la PA che il privato.
    Certa gente dovrebbe semplicemente starsene a casa e non rovinare la vita altrui.

  9. Selene
    29 gennaio 2009
    Reply

    … o come dico sempre io ‘certe persone invece di fare questo lavoro dovrebbero andare a vendere le pere’
    Ho avuto nell’arco di 72 ore due esperienze positive e due negative relative allo stesso Ospedale.
    Persevero… :)

    (In bocca al lupo per la nuova esperienza)

  10. 2 febbraio 2009
    Reply

    Ah…. dimenticavo…. provate ad inviare una email all’URP dell’ASL di Bari (unico riferimento online che ti danno sul sito http://www.asl.ba.it)
    info@asl.ba.it

    La email torna indietro
    “Sorry, I couldn’t find any host named asl.ba.it.”

    Dovevo pagare un tracciato che fece mia moglie quando aspettava il mio secondogenito e, dato che sono impossibilitato a pagare all’ufficio ticket ospedaliero, volevo farlo in posta o banca. Cerco di sapere importo e intestazione ma sembra che nessuno sappia nulla, ne’ URP, ne’ CUD, ne’ Pingopallino….

    Come diceva Daniele “quanto le persone incompetenti, svogliate e maleducate cui viene permesso di lavorare a contatto con il pubblico”. Finchè trovi la persona che ti prende a cuore ok… altrimenti so’ cavoli fritti!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *