Sventato attacco di piccolo degente

Il piccolo è malatino. Por nanìn, si è preso un virus intestinale che gli ha scatenato una tonsillite acuta da cui è scaturito l’acetone.
Due giorni di febbre alta, quasi a 40, ma con l’antibiotico e una dieta adeguata si è stabilizzato.
Ora riesce anche a deglutire meglio, cosa che mi fa un piacere incommensurabile. Avendo un figlio piuttosto vorace (tipo un rottweiler, insomma) vederlo dare letteralmente le testate contro il muro dalla fame perchè riesce solo a ingerire liquidi, era una cosa straziante.
Oggi per festeggiare, gli ho preparato alle due una ciambellona morbida allo yogurt, giusto per la merenda.
Alle 15.00, intanto che smadonnavo qui in studio per finire di caricare dei files in un server che non ne voleva sapere, mi sento chiamare dalla tata.
Scendo e mi vedo la scena più comica al mondo.
In cucina, accanto al mobile, c’è un tavolino, su cui qualcuno ha impilato uno sgabello in legno, e ci è salito sopra.
“Che cosa stai facendo, Alexander?”
E si gira un musetto felice, pieno di zucchero a velo e briciole di torta. Quella torta presa in mano e divorata a morsettini avidi, giusto per ribilanciare i due giorni di pasti liquidi.
Per fortuna che almeno ha aspettato che si raffreddasse smily

Written by:

Mamma, webmaster, grafica, drogata di motori e felide bastarda.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *